Bertolaso, province, volontari e Zamberletti … le troppe amnesie della politica sulla Protezione Civile.

Il mio ricordo personale dell’ex Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, risale agli Stati Generali del Volontariato di Protezione Civile del 2012. Nell’occasione, dopo tutti i controlli di rito sulla fedina penale, fummo ricevuti dal Presidente e dal Premier dell’epoca, Mario Monti. Solito bel discorso con una forte impronta istituzionale ma vittima di un vuoto. Un buco nero inglobò tutta la gestione dell’epoca Bertolaso. Da Missione Arcobaleno alla Concordia, un omissis lungo 10 anni. Damnatio memorie a cui, poco tempo dopo, furono condannate anche le province. L’occasione furono le cerimonie per l’anniversario del terremoto del Friuli. Napolitano, elencando i soggetti che a che vedere con la ricostruzione post sisma, passò a piè pari dai comuni alla regione. Sospirò e recuperò le provincie con un generico “assieme ad altri soggetti istituzionali preposti“. Troppo forte la voglia di mettere nel cassetto un passato senza avere ancora preparato il futuro..

Napolitano e Bertolaso all’Aquila in visita dopo il terremoto del 2009

Sempre in occasione di questo evento si tennero delle commissioni il cui compito era quello di produrre una serie di proposte legislative relative il mondo del volontariato di Protezione Civile. Chi scrive era nel gruppo di lavoro “risorse“. Materia di studio era il denaro, ovviamente, ma anche i materiali, i mezzi e, sopratutto, la prima di tutte le risorse, l’uomo. Tantissime le proposte costruttive fra cui la possibilità di introdurre un sostituto di imposta per i rimborsi al datore di lavoro; istituire un sistema premiante per le aziende che sostengono la Protezione Civile e, mia proposta, realizzare delle pubblicità progresso volte all’arruolamento nelle fila del volontariato. Troppo doloroso è vedere tutto questo lettera morta e leggere sul maggiore giornale nazionale che i permessi per l’attività di soccorso sono un modo affinchè i fannulloni non si rechino a lavoro.

Infografica rappresentante l’intervento in Germania del Soccorso Alpino Italiano per salvare uno speleologo fino alla quota di -1000 metri nel giugno 2014

La furia iconoclasta della politica vuole sopprimere la figura del senatore a vita. L’idea dei padri costituenti di garantire un vitalizio a quelle persone che hanno “illustrato la patria” viene considerata non più al passo con i tempi, colpa di maggioranze politiche risicate tenute su con i denti, letteralmente, dai buchi liberi nelle fitte agende dell’intellettuale di turno. Una soluzione pratica e semplice sarebbe stata di toglierli il voto oppure, meglio a mio giudizio, fare in modo che il voto dei non eletti non potesse pesare sugli equilibri politici. Perchè non prevedere un posto di senatore a vita a due figure che hanno fatto tantissimo per il Paese. Mi riferisco a Piero AngelaGiuseppe Zamberletti. Troppo noto il divulgatore televisivo per approfondire la sua figura, mentre leggermente meno famoso è il padre della Protezione Civile Italiana.

Zamberletti in visita ad un comune terremotato in provincia di udine

La legge che porta il suo nome, assieme a quello della compianta Maria Elettra Martini, è ancora oggi un faro nonostante siano passati 23 anni ed una pesante revisione Montiana. In più dare a lui questo riconoscimento significherebbe, per estensione, darlo a tutto un mondo che, soffre delle troppe amnesie della politica.

http://www.dailymotion.com/video/xqcg0y_napolitano-convegno-stati-generali-del-volontariato-di-protezione-civile-16-04-12_news

http://www.montagna.tv/cms/71774/soccorso-alpino-e-furbetti-del-permessino-cai-e-cnsas-tuonano-contro-stampa-e-tv

http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Zamberletti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...